E’ sotto gli occhi di tutti la situazione molto critica in cui versa l’economia italiana (ed europea) e che non sarà sicuramente di breve durata. La congiuntura economica internazionale accentua i propri effetti nel nostro Paese a causa della maggiore debolezza in cui versano, purtroppo, i fondamentali della nostra economia.

In questa situazione le PMI, vero tessuto connettivo del nostro sistema economico, non riescono a trovare sbocchi e opportunità di investimenti, frenate da un sistema fiscale disincentivante e da costi del lavoro proibitivi.

L’internazionalizzazione delle imprese rappresenta oggi una nuova opportunità per coloro che intendono allargare il mercato di riferimento e godere di costi di manodopera e di produzione inferiori, per diventare più competitivi in un mercato sempre più globalizzato.

Si realizzano studi di fattibilità direttamente finalizzati al conseguimento di questi obiettivi, proponendo alla propria clientela strategie di penetrazione commerciale e produttiva, mediante contatti in vari Paesi europei ed extraeuropei, per permettere alle aziende di ridurre i costi e la rischiosità dell’investimento stesso.