Con la realizzazione di studi di fattibilità e l’esecuzione di programmi di sviluppo aziendale, favoriamo la creazione di nuove imprese e lo sviluppo di quelle già esistenti accedendo al tipo di finanziamento agevolato più opportuno. Acquisizione di macchinari, e-commerce, tecnologia, pubblicità e ricerca sono solo alcuni tra i tanti settori finanziabili.

Esistono tre categorie di agevolazioni nazionali ed europee:

1. incentivi automatici: vengono erogati sottoforma di bonus fiscali (crediti d’imposta) e sono caratterizzati dalla velocità di espletamento della pratica;
2. incentivi valutativi: favoriscono la realizzazione di importanti programmi di investimento e prevedono procedure più complesse poiché soggetti alla valutazione di un ente istruttore;
3. incentivi negoziali: prevedono una fase di concertazione fra soggetti privati e pubblici ed hanno di solito un’applicazione locale.

Inoltre, si può accedere ai Fondi Strutturali europei (FESR, FSE, FEAOG e SFOP) che, sulla base di programmi definiti di concerto fra l’autorità nazionale e regionale, prevedono contributi, in parte anche a fondo perduto, per le spese relative ai progetti agevolabili, dove la percentuale di contribuzione varia in funzione dei settori e degli investimenti.

Le singole misure vengono normalmente attivate con la pubblicazione di appositi bandi sui bollettini ufficiali regionali, da noi continuamente monitorati per comunicare ai clienti le novità rilevanti.